Torna Librinfesfa

LIBRINFESTA è il Festival di letteratura per bambini e ragazzi che da quattordici anni si svolge ad Alessandria con il patrocinio di Regione Piemonte, Salone Internazionale del Libro di Torino, Ufficio Scolastico Regionale di Torino, Università degli Studi del Piemonte Orientale, Provincia di Alessandria, Comune di Alessandria, Biblioteca Civica “F. Calvo” e Conservatorio “A. Vivaldi”.L’edizione di quest’anno si terrà dal 2 al 6 maggio presso la Galleria San Lorenzo di Alessandria, avrà come tema “Terra mia!” e come Paese ospite la Russia: obiettivo di Librinfesta è quello di raccontare – con un tema a cadenza annuale e ospiti sempre nuovi – pensieri e culture diversi attraverso le pagine dei libri e le voci dei loro autori.

La manifestazione — organizzata dall’Associazione Culturale Il Contastorie grazie al sostegno e alla partecipazione attiva dell’Amministrazione Comunale di Alessandria (in particolare con il coinvolgimento dell’Assessorato al Sistema Educativo Integrato guidato da Maria Teresa Gotta e con quello alle Politiche Culturali e Giovanili guidato da Vittoria Oneto) — quest’anno può contare anche sulla collaborazione della neonata Associazione Volontari del Contastorie: una realtà creata dal gruppo di ragazzi che negli anni hanno partecipato sia alle edizioni di Librinfesta che alle attività de Il Contastorie. L’Associazione ha come obiettivo quello di rendere i giovani volontari protagonisti e promotori in prima persona di eventi, nella speranza di continuare a offrire a Librinfesta il proprio contributo in maniera sempre più consolidata ed efficace.

Librinfesta ha una formula molto semplice: creare momenti di confronto, dibattito, formazione attraverso incontri, mostre, laboratori, spettacoli, animazioni, workshop che abbiano come tema principale il libro e la lettura, sia attraverso l’incontro con i gruppi classe al mattino, che con la libera utenza nel pomeriggio. Si rivolge a tutti i giovani – dalla più tenera età fino agli anni delle scuole superiori – e agli adulti che si rapportano con loro.

In quelle 5 giornate, alunni e insegnanti delle scuole di Alessandria hanno la possibilità di partecipare a laboratori creativi che hanno come punto di partenza le pagine scritte e le storie raccontate e lette. Gli eventi sono tenuti dai maggiori autori e illustratori di letteratura per l’infanzia, operatori locali e non, esperti di formazione ed educazione, Compagnie Teatrali del territorio e nazionali.

Tra gli scrittori saranno presenti: Bruno Tognolini, Andrea Valente, Nicoletta Costa, Pino Pace, Lodovica Cima, Michele D’Ignazio, Luigi Dal Cin, Emanuela Nava, Tommaso Percivale, Daniela Palumbo, Massimo Sardi, Fabrizio Silei, Anna Sarfatti.

Per onorare il Paese ospite di quest’anno, Librinfesta propone una serie di eventi di avvicinamento alla cultura russa che vanno da appuntamenti letterari, occasioni di gioco e di intrattenimento, un evento in collaborazione con la prestigiosa Associazione Culturale Russkij Mir di Torino, fino alla cena conclusiva a tema, con una degustazione di piatti tipici prevista per sabato 6 maggio presso il locale The Brunch (via Genova, 8, Spinetta Marengo). Ma soprattutto, fiore all’occhiello della manifestazione, è la presenza di due grandissimi nomi come quelli di Mikhail Yasnov, celebre firma della letteratura per l’infanzia, e Nicolai Lilin, autore, tra gli altri, del romanzo di successo Educazione siberiana, atteso ad Alessandria venerdì 5 maggio alle 21 presso la Sala Ferrero del Teatro Comunale di Alessandria.

Librinfesta, insieme all’Associazione Culturale Il Contastorie, fa parte del sistema di Nati per Leggere.

La grafica e le immagini che da anni caratterizzano Librinfesta sono opera dell’illustratrice alessandrina Irene Cavalchini.

L’inaugurazione di Librinfesta 2017 avverrà martedì 2 maggio alle 18 presso il Conservatorio “A. Vivaldi”, con un concerto a cura del Coro delle Piccole Voci Bianche diretto da Barbara Maiulli; al pianoforte Chris Iuliano. Letture dello scrittore Luigi Dal Cin.

Sponsor di questa edizione sono: Amag, Guala Closures, Fondazione CRT, Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, Fondazione Social, Star, Pasticceria Angelo, la Pederbona, Avis Alessandria, La bottega per l’estetica di Maria Crocini, Max Tapes.

Come di consueto, è confermata la collaborazione del Museo Luzzati di Genova, insieme al quale Librinfesta coglierà l’occasione per porre un omaggio alla figura di Emanuele Luzzati, a dieci anni dalla scomparsa.

“Librinfesta 2017 torna con tanto entusiasmo e forze rinnovate — dichiara il Presidente de Il Contastorie, Rosalba Malta — perché siamo convinti che ci sia bisogno della cura e delle energie di tutti noi per preservare il nostro pianeta, tanto bello quanto bistrattato. La Terra a cui si riferisce il tema di quest’anno è la nostra casa comune, verso la quale noi di Librinfesta ci sentiamo molto riconoscenti e alla quale sentiamo di dover restituire qualcosa: così, nel nostro piccolo, ci piace pensare di partire dai libri e dalle storie che fanno crescere i bambini di tutto il mondo”.

“La formula di Librinfesta — sottolinea l’Assessore Comunale al Sistema Educativo Integrato di Alessandria, Maria Teresa Gotta — si presenta anche quest’anno con tutti quegli ingredienti che ne hanno decretato il grande successo in questi quattordici anni: un successo fondato sulla promozione di arricchenti momenti di confronto e dibattito letterario, ma anche sulla capacità di rivolgersi a pubblici diversificati sia sotto l’aspetto anagrafico che sotto quelli degli interessi culturali. Il tutto in un clima di condivisione e di crescita nella consapevolezza della centralità della lettura: per l’ambito educativo e scolastico e, in generale, per la vita della nostra comunità. Per questo Librinfesta aumenta la propria attrattività di anno in anno e la stessa sottolineatura dedicata al Paese ospite, che quest’anno è la Russia, contribuisce significativamente a caratterizzare la dimensione “vasta” della mission di Librinfesta: quella di sviluppare attraverso i libri, la lettura, la letteratura, tutti quei presupposti culturali che ci aiutano a sentirci tutti cittadini del mondo”.

“Il riconoscimento nazionale che è stato recentemente attribuito ad Alessandria quale “Città che legge” — precisa Vittoria Oneto, Assessore Comunale alle Politiche Culturali e Giovanili — trova la propria ragione anche nella profonda sinergia tra l’azione svolta dall’Amministrazione Comunale mediante la Biblioteca Civica, i progetti di sensibilizzazione alla lettura come “Nati per Leggere”, il coinvolgimento di tanti Soggetti pubblici e privati su questi temi e, per altro verso, proprio le attività e la stessa “mission” di Librinfesta e dell’associazione Il Contastorie. Questa capacità di fare “rete” a favore della lettura e delle politiche culturali, a partire dalle proposte rivolte ai bambini e agli studenti, è la forza della nostra comunità locale: una peculiarità che non solo ha trovato conferma nel nuovo prestigioso riconoscimento di “Città che legge”, ma che è anche in grado di attirare, in prospettiva, ulteriori finanziamenti per crescere e valorizzarci sempre più in ambito culturale, educativo e sociale”.